Jorge Eielson
biografia

Jorge Eduardo Eielson è nato il 13 aprile 1924 a Lima, da madre peruviana e padre nordamericano di origine norvegese. Fin da piccolo dimostra di possedere doti eccezionali per la scrittura, la pittura e la musica. Ha solo 21 anni quando vince il premio nazionale di poesia con Reinos, la sua prima raccolta poetica pubblicata. L’anno seguente dà a conoscere i suoi disegni su riviste e quotidiani di Lima, e con i suoi amici Javier Sologuren e Sebastián Salazar Bondy pubblica un’antologia di poesia peruviana con illustrazioni di Fernando de Szyszlo.

LEGGI TUTTO
biografia

Jorge Eduardo Eielson è nato il 13 aprile 1924 a Lima, da madre peruviana e padre nordamericano di origine norvegese. Fin da piccolo dimostra di possedere doti eccezionali per la scrittura, la pittura e la musica. Ha solo 21 anni quando vince il premio nazionale di poesia con Reinos, la sua prima raccolta poetica pubblicata. L’anno seguente dà a conoscere i suoi disegni su riviste e quotidiani di Lima, e con i suoi amici Javier Sologuren e Sebastián Salazar Bondy pubblica un’antologia di poesia peruviana con illustrazioni di Fernando de Szyszlo.

Nel 1948 fa la sua prima mostra personale di opere grafiche, dipinti e sculture. Benché inserito molto bene nell’ambiente culturale della sua città, desidera e sente il bisogno di conoscere l’Europa, e un anno dopo, nel 1949, ottiene una borsa di studio che gli permette di andare a Parigi e di stabilirvisi. Conosce il gruppo di artisti geometrici MADI e alcuni dei suoi principali protagonisti e aderisce al movimento, realizzando con loro, nel Salon des Realités Nouvelles, la sua prima esposizione europea formata da opere astratte e geometriche e di mobiles. Nel 1950 gli viene assegnata una seconda borsa di studio, questa volta dell’UNESCO, e si trasferisce a Ginevra, dove comincia a elaborare una poesia diversa, di sperimentazione grafica e visiva. Nel 1951 arriva a Roma, e decide di rimanerci, lavorando come corrispondente di arte e letteratura per vari quotidiani e riviste latinoamericane. Allo stesso tempo entra a far parte del gruppo dell’Obelisco, fa amicizia con Dorazio e Mimmo Rotella  e realizza varie esposizioni. Ma tra il 1954 e il 1958 si concentra quasi esclusivamente sull’attività letteraria. 

Tra la fine degli anni ‘60 e l’inizio degli anni ‘70 vive tra Parigi e varie città italiane. Viene invitato alla biennale di Venezia nel 1964, nel 1966 e nel 1972, alla Mostra di Arte Latinoamericana del Festival dei Due Mondi di Spoleto, alla biennale di Parigi, dove vengono organizzate varie esposizioni. Nel 1967 viaggia a New York e lì frequenta l’ambiente dell’Hotel Chelsea; poco dopo va a Lima dove realizza una grande mostra nella Galleria Moncloa. In questo periodo è molto attivo sia nel campo artistico sia in quello letterario.

Negli anni ‘80 Eielson pubblica nuovi libri di poesia e di narrativa.

A partire dal 2000 il nome di Eielson si diffonde sempre di più e la sua opera si propone in numerose antologie, cataloghi e volumi critici. 

Dopo la morte del compagno, Michele Mulas, nel dicembre del 2002, la malattia che già stava consumando l’organismo di Eielson diviene sempre più evidente e dolorosa, riducendo notevolmente la sua autonomia. Nonostante questo, egli continua a produrre e a scrivere, mantenendo numerosi rapporti di lavoro e i contatti con gli amici. Muore l’8 marzo 2006

 

CHIUDI X
esposizioni personali

2020

Roma, Istituto Cervantes, Arte come nodo, nodo come dono: Jorge Eielson

 

2019

New York, Timothy Taylor Gallery, Jorge Eielson

London, Cortesi Gallery, Jorge Eielson. Matter, sign, space

 

2016

Milano, MAAB Gallery, Jorge Eielson. Bridging the gap

New York, Andrea Rosen Gallery, Jorge Eielson

Miami, KA.BE Contemporary Art, Jorge Eduardo Eielson: on the other side of languages

 

2014

Firenze, Robert F. Kennedy Center, Jorge Eielson. Gestos ancestrales y formas actuales

Lima, Galería Enlace Arte Contemporaneo, El lenguaje magico del nud

Miami, Pinta, The Latin American Art Show, Jorge Eielson

 

2013

Firenze, Palazzo Medici Riccardi, Eielson artista e collezionista

 

2012

Firenze, Centro Studi Eielson, Perù ieri e oggi: oggetti preincaici e opera di Jorge Eielson

 

2008

Firenze, Palazzo Vecchio, Dala d’Arme, Arte come nodo, nodo come dono

 

2007

Saronno, Il Chiostro Arte Contemporanea, Eielson. L'estensione immaginaria

Venezia, LV Esposizione Internazionale d’Arte, Omaggio a Eielson

 

2005

Lima, Galería German Kruger Espantoso ICPNA, Jorge Eduardo Eielson: Award Teknoquìmica

 

2003

Parma, Galleria d’Arte Niccoli, Jorge Eduardo Eielson

 

2002

Sondrio, Palazzo Pretorio, Dall'analisi iconica allo spazio totale

 

2000

Torino, Galleria Biasutti&Biasutti

 

1998

Milano, Galleria Lorenzelli Arte, La scala infinita

Milano, Galleria Silvano Lodi Jr., Jorge Eielson. La poetica della materia

Finale Ligure, Valente Arte Contemporanea

Palazzolo S/O, Studio F22 Modern Art Gallery

 

1997

Carmagnola, Palazzo Lomellini, Jorge Eielson

 

1995

Bergamo, Galleria Elleni, Eielson

Palazzolo S/O, Studio F22 Modern Art Gallery

 

1994

Helsinki, Finnish Museum of Art and Design, Jorge Eielson. Quipus

 

1993

Milano, Galleria Credito Valtellinese, Eielson. Il linguaggio magico dei nodi

Saronno, Il Chiostro Arte Contemporanea, Nodi come stelle - stelle come nodi

 

1992

Bergamo, Galleria Fumagalli, Eielson. Nodi, corde, tensioni

Lecco, Galleria Melesi, J. Eielson. Nodi

Como, Lurate Caccivio, Galleria Nuovo Spazio, I nodi di Eielson

Palazzolo S/O, Studio F22 Modern Art Gallery

 

1991

Saronno, Il Chiostro arte contemporanea, Eielson

 

1990

Roma, Istituto Italo – Latinoamericano, E.U.R.

 

1986

Caracas, Museo de Bellas Artes

 

1979

Città del Messico, Museo de Arte Moderno

 

1978

Lima, Galería 9

 

1977

Caracas, Museo de Arte Contemporaneo

Caracas, Galleria Adler – Castillo

Lima, Galleria Enrique Camino Brent

 

1976

Milano, Galleria Vismara

 

1974

Bologna, Galleria Pellegrino

 

1973

Milano, Galleria Lorenzelli Arte

 

1972

Parigi, Galerie Arditti

Venezia, XXXVI Biennale Internazionale d’Arte

Bergamo, Galleria Lorenzelli Arte

Milano, Studio Maddalena Carioni, Paracas-Pyramid

 

1967

Lima, Galería Moncloa

 

1966

Milano, Galleria Rizzato-Whitworth

 

1963

Milano, Galleria Lorenzelli Arte

 

1953

Roma, Galleria L’Obelisco

 

1949

Parigi, Galerie Colette Allendy

 

1948

Lima, Galería de Lima

TUTTE LE ESPOSIZIONI
sede legale Via Nerino 3 - 20123 Milano. Italy

contatti tel. 02 89281179 Milano
fax. 02 37902808 Milano
tel. 049 7997959 Padova
sedi espositive · Via Nerino, 3 - 20123 Milano
· Riviera San Benedetto, 15 - 35139 Padova
info & newsletter Richiedi informazioni o iscriviti alla nostra newsletter.
Ti terremo informato su tutte le nostre esposizioni e/o iniziative.